Astana

Astana ha acquisito l’attuale nome nel 1998, quando è stata dichiarata capitale del Kazakhstan. Cittadina mineraria fino agli anni ’50, la città divenne il fulcro del progetto Terre Vergini lanciato da Krushchev e per questo motivo ribattezzata Tselinograd (Città delle Terre Vergini). La città è caratterizzata da edifici bassi e strade alberate.
La popolazione è costituita solo per il 30% da Kazaki e per il restante 70% da Russi, Ukraini e Tedeschi.